La Puglia

La Puglia è una regione meridionale che forma il “tacco” dello stivale dell’Italia,  è uno scrigno d’arte, storia e natura.Se nominiamo la Puglia vengono subito in mente i villaggi collinari dal caratteristico intonaco bianco,la campagna dal sapore antico, le centinaia di chilometri di costa mediterranea,  oltre 170 Km di spiagge balneabili tra versante adriatico e versante ionico. Il litorale adriatico, più mosso e scosceso, ha la sua perla in Otranto. Gallipoli domina il litorale ionico, indicato come le “Maldive d’Italia” per le sue acque verde-azzurro. Il capoluogo, Bari, è una vivace città portuale e universitaria, mentre Lecce è famosa per via della sua architettura barocca e i buonissimi pasticciotti. Alberobello e la Valle d’Itria sono invece la patria dei trulli, i tradizionali edifici di pietra dal caratteristico tetto conico.
La Puglia autentica si gusta anche a tavola. L’enogastronomia pugliese è un’esplosione di sapori d’eccellenza. Il segreto sta negli ingredienti, genuini e a km 0, come l’ottimo olio extravergine d’oliva e i vini pregiati.  La Puglia sono anche i ritmi e i colori della Taranta e della pizzica salentina.Iniziamo il nostro viaggio culinario nelle terre Pugliesi partendo da Bari preparando una buonissima focaccia e un piatto tipicissimo che è  patate riso e cozze o Tiella barese. La Focaccia barese è la ricetta simbolo della provincia di Bari, la si trova ovunque e a tutte le ore della giornata pronta a soddisfare qualunque palato sia delle persone del posto che dei turisti.Mettiamo il grembiule e andiamo a pasticciare!!!!


 Ingredienti  x due focacce rotonde o una grande teglia 

  • 450 ml di acqua
  • 600 gr  di farina  ( 200 gr di 0 e 400 gr di semola )
  • 1 cubetto di LDB
  • 2 cucchiaini di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 patata lessa ( 100 gr circa)
  • pomodori ciliegini, olive,origano, sale, olio evo ( per farcire )

Procedimento:Per iniziare lessate una patata, quindi pelatela e schiacciatela con uno schiacciapatate . Dopodichè versate la farina di grano tenero “0” e la semola rimacinata di grano duro nella ciotola di una planetaria, se non possedete una planetaria, versate in una ciotola per poi impastare a mano.Aggiungete anche la patata schiacciata, il sale ed il lievito, un po’ d’acqua e azionate la planetaria a bassa velocità, aggiungendo il resto dell’acqua a filo. Se vi accorgete di lavorare in un ambiente caldo vi consigliamo di aggiungere l’acqua molto fredda, altrimenti dovrà essere a temperatura ambiente. Per ultimo unite l’olio, che servirà a dare elasticità e croccantezza alla focaccia. Dopo i primi 5 minuti aumentate la velocità della planetaria e continuate ad impastare per 15 minuti: bisognerà lavorare l’impasto finché non si staccherà bene dalla ciotola e risulterà completamente liscio ed elastico. Se vi accorgete che l’impasto fatica a staccarsi dalla ciotola potete aggiungere un pizzico di farina ai bordi della ciotola della planetaria per facilitare l’operazione. Fate attenzione a non aggiungere troppa farina per evitare di indurire troppo l’impasto esso infatti dovrà risultare liscio ma molto idratato, appiccicoso ma non deve rimanere attaccato alle mani!!! Spero di aver reso l’idea.Una volta che l’impasto sarà pronto, staccatelo dal gancio  oliate il piano di lavoro, che non dovrà essere di legno altrimenti l’olio lascerà una macchia indelebile, e sistemate l’impasto, rigirandolo per oliarlo da entrambi i lati. Lavoratelo quanto basta per formare due palline di ugual peso piu’ o meno.Prendete un vassoio di media misura e oliatelo, aiutandovi con un pennello per cospargere meglio l’olio. E’ importante che il vassoio non sia troppo grande per far sì che le due forme di impasto siano vicine. La vicinanza, infatti, gli permetterà di crescere meglio. Dopodichè sistemate le palline di impasto nel vassoio oliato. Lasciate l’impasto lievitare in forno con la lucina accesa e non abbiate fretta.  Per sapere se l’impasto è lievitato correttamente e non è collassato, occorrerà fare una prova: schiacciate leggermente la superficie dell’impasto con un dito, la pasta dovrà ritornare alla forma iniziale perché sufficientemente elastica. Ora che il vostro impasto è pronto, potete stendere e condire la focaccia: prendete una teglia del diametro di 32 cm e oliatela spargendo l’olio in tutta la teglia con le mani o un pennello.  Adagiatevi una pallina di impasto al centro, capovolgendola per oliarla da entrambi i lati, e schiacciate l’impasto con le dita per stenderlo fino a coprire l’intera superficie della teglia. Una volta steso l’impasto, rompete i pomodorini a metà con le mani per far colare tutto il succo e i semi e disponeteli rivolti verso il basso, fino a riempire tutta la superficie della focaccia . Mettete ora le olive, oliate nuovamente, aggiungete un pizzico di sale e dell’origano secco. Fate cuocere la vostra focaccia in forno statico (o ventilato) preriscaldato alla massima potenza per 20 minuti.  Sfornate  e gustatela calda e invitate gli amici!!!!


 La Tiella barese

La tiella barese  prende il suo nome dalla pirofila nella quale viene preparata, ovvero la “tiedda” che nel dialetto barese sta a significare proprio tegame. La particolarità di questa preparazione è la semplicità stessa degli ingredienti, tipici della zona di cui è la regina della tavola, è un piatto della tradizione pugliese a base di riso, patate e cozze. Va cotta in forno per circa un’ora, il tempo che le patate diventino morbide, le cozze crude e il riso si cuociano e la gratinatura superficiale diventi croccante e ben dorata.La tiella è tipica della città di Bari ma viene fatta, secondo la tradizione propria di ogni famiglia, in tutta la Puglia. La tiella barese è ottima per essere servita in estate come piatto unico molto ricco.


Ingredienti x 4 persone

  • 300 gr    riso carnaroli
  • 500 gr    cozze
  • 500 gr    patate
  • 2            spicchi d’aglio
  • 30 gr      prezzemolo 
  • 300 ml   acqua
  • 50          parmigiano
  • 30          pangrattato
  • 5            cucchiai olio evo
  •               sale e pepe qb

Procedimento: per preparare la tiella barese per prima cosa bisogna pulire molto bene le cozze. La versione originale prevede l’uso delle cozze aperte da crude e poi divise a metà lasciando il mollusco solo su una valva e conservando il liquido prodotto tutto in una ciotola. Noi abbiamo utilizzato un altro sistema che è più veloce per aprire le cozze e cioè le abbiamo fatte aprire in padella giusto 2 minuti e poi comunque dividendole lasciando il mollusco su una valva e conservando anche così il liquido prodotto. Quando avrete aperto tutte le cozze, filtrate il liquido delle cozze ottenuto, con un setaccio a maglie strette, così da eliminare tutti gli eventuali residui di guscio o sabbia.Pelate le patate e tagliatele a rondelle sottili, aiutandovi con una mandolina, e tenetele da parte in una terrina con acqua fredda. Intanto tritate o spremete l’aglio, lavate e tritate finemente il prezzemolo. Oliate con 4 cucchiai d’olio una pirofila tonda in ceramica del diametro di 28 cm e con i bordi alti circa 5 cm e iniziate a comporre la tiella, sistemate le patate a raggiera in modo da coprire perfettamente il fondo, salate, pepate e distribuite una manciata di prezzemolo e aglio tritato . Disponete ora a raggiera le cozze crude, lasciando un po’ di spazio tra loro.  A questo punto distribuite a manciate il riso crudo ricoprendo tutta la superficie della tiella. Versate delicatamente da un solo lato della pirofila tutta l’acqua delle cozze filtrata, che renderà più saporita la preparazione. Componete ora ancora uno strato di patate disposte a raggiera e ben vicine tra loro.  Salate e pepate ancora una volta e distribuite il prezzemolo rimanente. Irrorate la superficie della tiella con un cucchiaio di olio extravergine  e terminate con la gratinatura: spolverate la superficie della tiella prima con il parmigiano e poi con il pangrattato. Versate da un lato della pirofila delicatamente dell’acqua fino ad arrivare appena sotto lo strato di gratinatura. Infornate in forno ben caldo a 200° per 60 minuti, mettendo la tiella nella parte bassa del forno.  La vostra tiella barese è pronta per essere gustata!!!

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. Eleonora ha detto:

    Buone buone queste ricettine ,da provare assolutamente !

    Piace a 1 persona

  2. MC's Kitchen ha detto:

    Si Eleonora da provare 😉 grazie

    Mi piace

  3. Pina Chidichimo ha detto:

    Buona la focaccia pugliese, devo provare la tua ricetta 🙂

    Mi piace

  4. MC's Kitchen ha detto:

    Grazie e fammi sapere 😁

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...